Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

His house, quando la paura non viene (solo) dall’horror

Quando ho parlato di Lovecraft country (o meglio dello scrittore che le sta dietro) ho detto che la serie usciva in un anno di riscoperta dell’autore di Providence, ma la serie si ricollega anche ad un altro filone molto prolifico: quello che unisce l’horror alla critica sociale. Non è che sia esattamente una novità, bastiContinua a leggere “His house, quando la paura non viene (solo) dall’horror”

Pubblicità

Distratta-Mente, l’esordio discografico della band Il pretesto

Strano percorso quello dei romani Il pretesto, visto che arrivano al primo full length a ben nove anni di distanza dalla formazione della band. Il tempo è servito per virare verso nuovi orizzonti musicali, cioè dal punk rock degli esordi a un electro-indie dai suoni più morbidi e curati, e la stessa realizzazione del discoContinua a leggere “Distratta-Mente, l’esordio discografico della band Il pretesto”

Matt Ruff chi? Viaggio tra i libri dell’autore di Lovecraft Country

È strano come il 2020 si sia ricordato tutto a un tratto di Howard Phillips Lovecraft. Non che l’autore di Providence sia mai stato dimenticato, essendo uno dei padrini dell’horror moderno il cui influsso non smetterà mai di influenzare nuove generazioni di artisti, ma che nello stesso anno vedano la luce progetti come il filmContinua a leggere “Matt Ruff chi? Viaggio tra i libri dell’autore di Lovecraft Country”

Confronti improbabili: cosa ci dicono i finali de La regina degli scacchi e Bojack Horseman delle rispettive serie

So che è un’associazione difficile da fare, ma se ci si pensa un attimo di punti in comune fra Bojack Horseman, serie animata giunta da qualche mese alla conclusione dopo sei stagioni, e La regina degli scacchi, miniserie autoconclusiva di sette episodi, se ne possono trovare parecchi. Il più semplice e banale è il fattoContinua a leggere “Confronti improbabili: cosa ci dicono i finali de La regina degli scacchi e Bojack Horseman delle rispettive serie”

Il vecchio west sta nel biellese: l’esordio degli HO.BO, fra pistole, vagabondi e del sano blues

Ci dev’essere qualcosa nell’aria del biellese che trasuda di frontiera. Qui su Tremila Battute ho già avuto modo di parlare dei Sabbia, band di stoner psichedelico che trasuda deserto fin dal nome, e dalle stesse zone arrivano ora gli HO.BO, band attiva dal 2017 e formata da membri di svariati altri progetti musicali. A manContinua a leggere “Il vecchio west sta nel biellese: l’esordio degli HO.BO, fra pistole, vagabondi e del sano blues”

Musica e sport volume 3: il pugilato

Dopo aver parlato di ciclismo e calcio per questo terzo articolo sul legame fra musica e sport avevo già deciso di parlare di pugilato, ma non avevo deciso il modo: con i ciclisti avevo infatti cercato di rimarcare come l’argomento sia stato affrontato in maniera diversa a seconda del contesto musicale, mentre col calcio avevoContinua a leggere “Musica e sport volume 3: il pugilato”

Di resistenze attuali e universali: l’ultimo disco degli ZiDima

Ci sono due modi di inquadrare un disco come Del nostro abbraccio ostinato in questa crepa in fondo al mare, quello attuale e quello universale. La rabbia e l’energia che emanano dall’ultimo disco degli ZiDima possono essere viste infatti come il grido di un’umanità esasperata, vittima oltre che dei propri problemi anche di una situazioneContinua a leggere “Di resistenze attuali e universali: l’ultimo disco degli ZiDima”

L’IA ci ucciderà? Connessioni letterarie (e non solo) col libro Essere una macchina di Mark O’Connell

Oggi l’uomo trae il senso del miracoloso dalla scienza e dalle macchine, dalla radio, dagli aerei, da enormi navi e dai dirigibili, dai gas velenosi e dalla seta artificiale: queste cose nutrono il senso del miracoloso dell’uomo odierno come la magia faceva in passato. D. H. Lawrence Avete mai sentito parlare del transumanesimo? Probabilmente no,Continua a leggere “L’IA ci ucciderà? Connessioni letterarie (e non solo) col libro Essere una macchina di Mark O’Connell”

Racconti fantastici e dove trovarli: un piccolo sguardo al mondo delle riviste letterarie

La mia speranza più grande, per quanto riguarda questo blog, è che riesca un giorno a diventare qualcosa di molto vicino ad una rivista letteraria. Ci sono un sacco di bravi scrittori di racconti in giro, e unire il meglio della scrittura underground col meglio della musica indipendente sarebbe il coronamento di un piccolo sogno.Continua a leggere “Racconti fantastici e dove trovarli: un piccolo sguardo al mondo delle riviste letterarie”

Dai racconti al romanzo senza perdere di sensibilità: La casa sul lago di David James Poissant

Pochi anni fa, quando ancora la mia passione per i racconti era stimolata principalmente da motivi di “studio”, incappai nel primo libro di David James Poissant. Il paradiso degli animali è una di quelle raccolte di racconti che gli amanti del genere non dovrebbero lasciarsi sfuggire, soprattutto se amano Raymond Carver e il suo modoContinua a leggere “Dai racconti al romanzo senza perdere di sensibilità: La casa sul lago di David James Poissant”